FITNESS E BENESSERE

HOME

ABOUT US

SITE MAP

CONTACT US

MEDICINA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ASINARA FOTOGRAFIA SAN GAVINO

 

Yoga

STORIA

Si tratta di una disciplina indiana che fa parte del complesso mondo spirituale di quel paese nel quale, per convinzioni religiose e filosofiche, molti si allenano con disciplina al distacco dal mondo concreto e all’ascesi.

Lo yoga è un insieme di esercizi fisici e respiratori che permettono di agire sui processi e sui ritmi fisiologici, nell’intento di superare i normali limiti delle capacità fisiche umane, nella convinzione che la mortificazione della carne avvicini alla dimensione sovraumana universale. Pare che esistano yogin tibetani in grado di vivere nudi sulla neve grazie alla cosiddetta “ipertermia” ottenuta, oltre che con violenti sforzimuscolari, con particolari esercizi respiratori e con la concentrazione sull’immagine mentale del fuoco: lo yoga, infatti, è una disciplina che tende a conferire la completa padronanza del corpo e dello spirito attraverso il contemporaneo controllo di una serie di funzioni organiche e psichiche. 

CHE COSA E’

Qualunque siano gli esercizi e le posture, lo yoga si differenza dalle altre discipline per la motivazione e il preciso contesto psicologico in cui gli esercizi devono svolgersi. Trattandosi di una tecnica di controllo psicosomatico, lo yoga è tutt’altro che un semplice esercizio fisico: : le motivazioni psicologiche vanno infatti studiate contemporaneamente agli esercizi, costituendo un tutto unico ed indissolubile; pare infatti che lo yogin non sia in grado di realizzare completamente i suoi esercizi finchè  non abbia raggiunto una sorta di “stato di grazia” che conferisce loro un valore etico. Gli esercizi fisici dello yoga si possono raggruppare a seconda delle

loro caratteristiche in diverse categorie: posizioni di meditazione, posizioni ginniche o acrobatiche, esercizi di respirazione (che ne modificano il ritmo), esercizi sull’attività cardiaca (arresto o rallentamento delle pulsazioni del cuore o delle arterie), esercizi di contrazione di un solo muscolo o di un gruppo isolato di muscoli. Generalmente ogni posizione  va appresa da un guru esperto, e va equilibrata da una “controposizione”.

Alcuni esercizi sottopongono il cuore, i polmoni e le articolazioni a sforzi considerevoli, e vanno dunque eseguiti solo in presenza di un istruttore: essi si possono ottenere solo dopo aver compiuto un periodo più o meno lungo di allenamento, in modo da evitare di ricevere danni anche gravi. D’altra parte è dimostrato che alcune delle più acrobatiche posizioni yoga, ottenibili solo dopo un lunghissimo allenamento, possono da sole assicurare la guarigione da alcune malattie cardio-vascolari, digestive, epatiche e anche parassitarie, quali la lebbra e la tubercolosi. Mentre la ginnastica europea è fondamentalmente dinamica, quella indiana tende all’immobilità raggiunta e osservata assumendo posizioni precise e statiche: esistono 81 posizioni conosciute, ma soltanto 21 sono essenziali, alcune delle quali possono essere mantenute anche fino a 12 ore. Le principali caratteristiche dello Yoga sono:

  • ricerca un livello di concentrazione molto alto;
  • realizza un ottimo controllo del corpo;
  • lavora in maniera forte sulla respirazione;
  • dona calma e tranquillità ai praticanti;
  • permette di affrontare le situazioni di stress quotidiane in maniera migliore.

AMBIENTE

L’ambiente migliore deve essere tranquillo ed arieggiato, la superficie regolare e una luce soffusa può aiutare a rilassarsi maggiormente. La voce dell’istruttore deve essere posta in primo piano rispetto al resto. Le parole devono aiutare le persone a trovare la giusta concentrazione. Frasi del tipo: “lasciare che i piedi scivolino nel pavimento come radici di un albero”, “mobilizzare la colonna vertebrale come una collana di perle” sono utilissime per sottomettere il corpo al volere della mente. La concentrazione non è una componente del programma ma la base per poter raggiungere le varie posizioni. Si consideri che alcuni movimenti avanzati sono abbastanza difficili sotto il punto di vista fisico; senza la giusta concentrazione risulterebbe impossibile eseguirli senza farsi male.  

ATTREZZATURA

L’abbigliamento deve essere comodo, in modo da eseguire i movimenti senza difficoltà. Per gli esercizi a terra è necessario un tappetino o un materassino ed è consigliabile l’uso di uno specchio per controllare l’esecuzione corretta dei movimenti e per verificare la corretta postura del corpo 

HOME

ABOUT US

SITE MAP

CONTACT US

MEDICINA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ASINARA FOTOGRAFIA SAN GAVINO

www.ambrosiafitness.it

Il contenuto delle pagine di questo sito , testi e fotografie , è di proprietà esclusiva dell'associazione Ambrosia , sede legale via Petronia  n 43 Portotorres   ( SS )  tel. e fax 079513053  :é pertanto coperto dal copyright e  non  può essere  riprodotto in toto o in parte senza un'autorizzazione scritta. .