FITNESS E BENESSERE

HOME

ABOUT US

SITE MAP

CONTACT US

MEDICINA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ASINARA FOTOGRAFIA FITNESS

 

 SPINNING O INDOOR CYCLING

STORIA

Lo Spinning, o Indoor cycling, è una disciplina sportiva nata negli Usa verso la metà degli anni Novanta e diffusasi successivamente in tutto il mondo. Il suo ideatore, il ciclista americano Jonnhy Spinner, che aveva in mente un tipo di preparazione atlatica da svolgere comodamente in luoghi chiusi, come variante o attività in parallelo al ciclismo su strada, ha saputo creare un metodo di allenamento “indoor” facile, piacevole e ricco di motivazioni. 

CHE COSA E’

Lo Spinning viene praticato su un mezzo fiso chiamato “stationary bike” e permette un buon allenamento aerobico, a tempo di musica e talvolta supportato da schermi frontali con video che simulano percorsi in paesaggi virtuali o mostrano semplicemente immagini di varia natura. Lo Spinning prevede fasi di lavoro a intensità variabile che possono comportare, in caso di ritmi sostenuti, forti sollecitazioni dei sistemi cardiovascolare e muscolare (si raggiungono, infatti, frequenze cardiache di picco anche molto elevato). Da qui l’importanza della presenza di un istruttore che impartisca i ritmi di pedalata adeguati a rapportati a una velocità idonea della musica impiegata. Le sedute di Spinning sono, in pratica, un “viaggio virtuale” in bicicletta, in cui la concentrazione stimola la mente al superamento della fatica fisica in modo da aumentare le proprie capacità organiche. Il percorso di Indoor cycling alterna andature diverse, scandita da una colonna sonora che aiuta i partecipanti a visualizzare i cambiamenti di livello e che può rappresentare un’attività ginnica adatta a molti. Secondo uno studio dell'Istituto di Scienza dello Sport del CONI (Dott. Faina - Mirri - Scarpellini, Roma 1997), in un’ora di Spinning si spendono 540 Kcal/h  con un'alta concentrazione ematica di lattato (superiore a 4mm) anche se il valore del consumo d'ossigeno è pari al 67% di V.O. max (massima potenza aerobica). Questo indica che lo Spinning è un ottimo allenamento aerobico, anche se alterna fasi di sforzo in cui si oltrepassa la soglia anaerobica a fasi di recupero attivo e lo sforzo cardiaco oscilla dal 60 % al 90 % della massima frequenza cardiaca. Visto il largo range di sforzo cardiovascolare, è importante che le lezioni siano seguite e suddivise secondo l'intensità dello sforzo.

Questa nuova tecnica d'allenamento aerobico si è diffusa macchia d’olio in tutele palestre del continente tanto che sono nate delle varianti rispetto al tipico allenamento importato da Jonhhy G. Spinne; infatti, alcuni insegnanti hanno introdotto l'uso degli arti superiori con movimenti di coordinazione o addirittura applicando dei piccoli carichi per aumentarne la resistenza allo sforzo (Spinnboxe).

 Lo Spinning può garantire a molti una buona attività fisica e risultati effettivi. E’ una pratica consigliata anche ai non vedenti, tramite opportuni accorgimenti, come la guida mirata all’uso del freno di emergenza e della manopola di resistenza. La “personalizzazione” del lavoro e della bike stessa permettono di estendere questa attività anche a coloro che sono in forte soprappeso o soffrono di ipertensione (evitando le accelerazioni o le tecniche in piedi per evitare un’eccessiva pressione del ritorno del sangue al cuore). L’Indoor cycling è adatto anche per i diabetici di “tipo 2”, essendo un tipo di esercizio fisico che consente il controllo del metabolismo e dei valori glicemici dell’individuo. Lo Spinning è indicato non solo per l’atleta professionista che vuole migliorare la propria prestazione in sede agonistica, ma anche per chi sceglie il fitness con lo scopo di potenziare il tono muscolare degli arti inferiori o l’efficienza cardiovascolare.

Quindi, lo Spinning risulta una scelta particolarmente positiva durante il periodo invernale per tutti coloro che desiderano migliorare la propria forma fisica e prestazione atletica. Permette, infatti, di potenziare la struttura muscolare, soprattutto della parte inferiore del corpo, di rafforzare l’attività cardiaca e cardiocircolatoria, tramite un intenso allenamento aerobico che sviluppa un notevole dispendio calorico.

 AMBIENTE

Sicuramente l’ambiente migliore è la palestra dove, il lavoro di gruppo, la componente musicale e l’assistenza di un istruttore esperto rendono lo Spinning un allenamento seducente e incantevole.

 ATTREZZATTURA

Una menzione merita lo strumento protagonista di questa attività: la spinbike. Ha un telaio regolabile e robusto, tale da garantire l’uso a un target differenziato di utenti; presenta un’alta resistenza alle sollecitazioni meccaniche e all’usura, oltre ad avere un manubrio che consente l’appoggio delle mani in relazione alle diverse andature, onde evitare vizi posturali nella variazione della pedalata.

E’ consigliato munirsi di cardiofrequenzimetro che permette il monitoraggio della frequenza cardiaca durante l’ora di lezione: è opportuno, in fase iniziale, attestarsi entro il 70-80% della frequenza cardiaca massima.

Inoltre è opportuno indossare pantaloni rinforzati nel cavallo onde evitare eventuali traumi da sellino.  

HOME

ABOUT US

SITE MAP

CONTACT US

MEDICINA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ASINARA FOTOGRAFIA SAN GAVINO

www.ambrosiafitness.it

Il contenuto delle pagine di questo sito , testi e fotografie , è di proprietà esclusiva dell'associazione Ambrosia , sede legale via Petronia  n 43 Portotorres   ( SS )  tel. e fax 079513053  :é pertanto coperto dal copyright e  non  può essere  riprodotto in toto o in parte senza un'autorizzazione scritta. .