Medicina dello sport

                 Il body building  di Angelo Bazzoni

il Body Building a cura di Angelo Bazzoni

Storia L'alta intensità
La scelta degli esercizi e l'approccio generale Come affrontare le serie
L'esecuzione degli esercizi ( introduzione ) La periodizzazione
La definizione Tabelle
L'esecuzione corretta degli esercizi Considerazioni finali

Introduzione dell'autore , Angelo Bazzoni

Il mio obiettivo, dopo vent’anni di lavoro come istruttore, è di riconsiderare il “Body building” scevro da tutti i retaggi che questo termine racchiude, un fardello di pregiudizi ed errate interpretazioni che hanno portato, alla “madre di tutte le attività sportive”, una così immeritata fama. Troppo spesso si è abituati a trovare nelle palestre, istruttori le cui argomentazioni hanno uno spessore inversamente proporzionale ai loro bicipiti, e a considerare normali, risultati ottenuti barando con l’uso del doping, diffuso, purtroppo più a livello amatoriale che professionistico. Ragazzi che, per una sfilata nel bagnasciuga, mettono a serio rischio la loro salute e quella di questo sport.

Ciò che ne consegue scontenta un po’ tutti; chi vorrebbe praticarlo per migliorare semplicemente la propria forma, è portato a pensare: “Se è così che si diventa, allora meglio niente”, chi invece aspirerebbe ad avere un fisico così imponente, li imita in allenamenti criminali che sono l’anticamera della frustrazione e terreno fertile per uno scivolone nell’insensato mondo dei farmaci, ed infine noi, costretti, sembrerebbe, ad una lotta contro i mulini a vento, ma diventata ormai una guerra culturale che vinciamo ogni volta che i risultati di un lavoro pulito, soddisfano il binomio diventato un dogma “sport e salute”.  Lungi dal voler fare i moralizzatori… ognuno è principe di se stesso, niente di personale con chi si dopa, molto da ridire invece sulla reazione tipica a questo fenomeno: nascondere la testa sotto la sabbia! Noi la testa siamo abituati a tenerla alta, il modo migliore per spiegare che il body building “pulito” è l’attività che, più velocemente ed efficacemente, vi può far raggiungere le vostre potenzialità genetiche di crescita e tono muscolare e sfatare luoghi comuni come: “Il lavoro con i pesi ti lega e ti rende goffo”. Sappiate che per arrivare ad essere “goffi e legati” bisognerebbe raggiungere livelli di volume muscolare che da naturali sono solo un sogno; oppure: “nel body building si fa poco stretching”. In una palestra che si rispetti si cura l’arco completo di movimento in ogni esercizio, che comprende un’azione di contrazione e una di stretching, per di più con resistenza, quindi non c’è necessità di dedicargli troppo tempo, considerando anche la ormai infinita serie di ricerche, pubblicate da riviste scientifiche accreditate, come il  “british medical journal”, che tendono a confutare il rispetto reverenziale nei confronti di questa pratica,  per troppa gente ed addetti ai lavori considerata “intoccabile”. Cosa dire poi di barzellette tipo: “Il nuoto è migliore, fa le spalle larghe, basta guardare i grandi campioni”. A chi lo dice è mai venuto in mente di fare il percorso inverso in questo ragionamento? I grandi campioni hanno le spalle larghe perché vengono da una selezione naturale, visto che per diventare tali, servono certe caratteristiche…  magari sono gli stessi che dicono che il basket fa diventare alti?... chi lo sa? Allora forse vivere in Cina fa diventare gli occhi a mandorla?

Angelo Bazzoni istruttore di sala pesi

HOME

ABOUT US

SITE MAP

CONTACT US

MEDICINA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ASINARA FOTOGRAFIA SAN GAVINO

www.ambrosiafitness.it

Il contenuto delle pagine di questo sito , testi e fotografie , è di proprietà esclusiva dell'associazione Ambrosia , sede legale via Petronia  n 43 Portotorres   ( SS )  tel. e fax 079513053  :é pertanto coperto dal copyright e  non  può essere  riprodotto in toto o in parte senza un'autorizzazione scritta. .