Fotografia   

                      i costumi e le maschere sarde 

Home

About us

Site map

Contact us

Medicina sportiva Apnea Asinara Fotografia

Fotografia > 

folclore sardo home

  sos Thurpos e Eritaju di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli, "i ciechi" che abitano il carnevale orotellese, si anneriscono reciprocamente il volto, spalmandovi sopra la fuliggine del sughero bruciato

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli  I loro visi si nascondono dietro il cappuccio de su gabbanu, pesante pastrano d'orbace portato dai pastori nelle stagioni fredde

Sos Thurpos rappresentano diversi personaggi della tradizione contadina. Alcuni di loro sono aggiogati come buoi e portano a tracolla dei campanacci per allontanare gli spiriti maligni. La sfilata del carnevale viene movimentata dai thurpos che con una corda tentano di catturare qualche preda tra il pubblico.

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli  I loro visi si nascondono dietro il cappuccio de su gabbanu, pesante pastrano d'orbace portato dai pastori nelle stagioni fredde

Sos Thurpos di Orotelli  : sopra su gabbanu portano ad armacollo una cinghia di campanacci, sotto indossano un abito di velluto e gambali.

Sos Thurpos rappresentano diversi personaggi della tradizione contadina. Alcuni di loro sono aggiogati come buoi e portano a tracolla dei campanacci per allontanare gli spiriti maligni. La sfilata del carnevale viene movimentata dai thurpos che con una corda tentano di catturare qualche preda tra il pubblico.

La maschera de s’Eritaju, anch’essa di derivazione pagana, entra nella tradizione carnevalesca orotellese con l’arrivo della colonizzazione cristiana. Vestito con un sajo di orbace di colore naturale (cenerino) con il cappuccio e una maschera rossa/amaranto, sul viso. Una collana di cuoio che scende fino al petto,con grossi bottoni di sughero rivestiti da una pelle di riccio (erittu), da cui prende il nome (Eritaju). Questi rincorreva le ragazze per strada e le stringeva in un abbraccio, per pungerle al seno, con gli aculei del riccio attaccati alla collana. S’Eritaju svolgeva questo antico rito di iniziazione sessuale, il seno, la puntura dell’aculeo, il sangue, riferito alla verginità della donna. Rito di propiziazione e di fecondità.

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli e s’Eritaju

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

Sos Thurpos di Orotelli

HOME

ABOUT US

SITE MAP

CONTACT US

MEDICINA SPORTIVA ASINARA FOTOGRAFIA

www.ambrosiafitness.it

Il contenuto delle pagine di questo sito , testi e fotografie , è di proprietà esclusiva dell'associazione Ambrosia , sede legale via Petronia  n 43 Portotorres   ( SS )  tel. e fax 079513053  :é pertanto coperto dal copyright e  non  può essere  riprodotto in toto o in parte senza un'autorizzazione scritta. .